Il Team

penso

Il Camion:

IL Fotografo: Alessandro Penso

Alessandro Penso ha studiato psicologia clinica all’Università La Sapienza di Roma. Nel 2007 ha ricevuto una borsa di studio in fotogiornalismo presso la Scuola Romana di Fotografia. Da quando ha completato i suoi studi, il suo lavoro ha vinto numerosi premi, tra cui PDN Photo Student Award, il PDN Photo Annual Award, Px3, il Project Launch Award in Santa Fe nel 2011, il Terry O’ Neill TAG Award nel 2012 ed il Sofa Global Award nel 2013.
Alessandro è profondamente impegnato nel sociale, e negli ultimi anni si è concentrato sul tema dell’immigrazione nel Mediterraneo, in particolare sui centri di detenzione a Malta, sulla situazione dei lavoratori migranti nel settore agricolo nel sud Italia, e sui giovani bloccati in un limbo in Grecia. Motivato dal desiderio di far conoscere situazioni di ingiustizia ai margini dell’Europa, Alessandro intende continuare a dedicarsi e a lavorare su questo drammatico tema.
Alessandro è anche ben consapevole che le difficili condizioni economiche e sociali nei paesi del Mediterraneo costituiscono uno sbocco per i fenomeni di chiusura culturale, per la xenofobia e per la violenza, che rappresentano, per i migranti, un ostacolo insormontabile per il godimento anche dei più elementari diritti umani.
Nel 2012, è stato testimone di un brutale attacco contro un gruppo di immigrati a Corinto, in Grecia, in cui un giovane uomo, Mostafa, è stato investito da una macchina. Questa esperienza ha ulteriormente motivato Alessandro a dedicare il proprio lavoro a questo tema, anche nel tentativo di sensibilizzare e di contribuire a combattere la xenofobia e la violenza legate alla razza.
Il lavoro di Alessandro è apparso in numerose pubblicazioni, tra cui la rivista Stern, The Guardian, BBC, The New York Times, Businessweek, Time Magazine, l’International Herald Tribune, Human Rights Watch, L’Espresso, Internazionale, D di Repubblica, Vanity Fair Italia, El Periodico, Le journal de la photographie, Enet e Ekathimerini.
Nel 2013 Alessandro ha vinto il primo premio General News Singles al World Press Photo e ha ricevuto un finanziamento dalla Magnum Foundation Emergency Fund per il progetto “Refugees in Bulgaria”.

Autista

Un autista professionista.
Alessandro e l’autista viaggeranno sul camion

roadtob

AUTO

Il camion sarà seguito da un’automobile di produzione sulla quale viaggeranno:

Filmmakers

Ballardian video documenterà il viaggio di The European Dream : Road to Bruxelles seguendo tutte le tappe della mostra fotografica.
Il lavoro prenderà la forma di un documentario on the road, da Atene a Roma, da Ginevra a Bruxelles.
I filmmakers impegnati nel progetto sono Andrea Cocchi e Alessandro Galassi.

Social Media Reporter/Blogger

Tutto il viaggio sarà seguito da un social media reporter messo a disposizione da COTM che si occuperà di dare copertura sui social media durante tutte le tappe del viaggio. grazie a uno smartphone il SMR produrrà foto e clip video utili per creare contenuti sui profili facebook, twitter, instagram, google+ di cotm. L’idea è quella di creare una pagina facebook e un hashtag dedicati- #europeandream – da utilizzare non solo per raccontare il viaggio, ma anche per dare informazioni circa il numero dei richiedenti asilo, le difficoltà che incontrano, da cosa fuggono, parlare delle storie, del loro “viaggio”. Terrà inoltre il diario di viaggio con i km percorsi nella giornata e i km progressivi in vista di Bruxelles. I testi prodotti saranno disponibili in 2 lingue e saranno messi on line la mattina successiva